sabato 29 aprile 2017

Collezione di farfalle




POESIA

Le farfalle
ballano
velocemente
un ballo
rosso
arancione
verde
azzurro
bianco
granata
giallo
bianco
violetto
nell'aria
nei fiori
nel nulla
sempre volanti
consecutive e remote.

"Le farfalle" | Pablo Neruda



LACRIFAGIA


Ci sono farfalle (in questo caso del genere dryas iulia) che si dissetano con le lacrime delle tartarughe (o di altri rettili), irritandogli dispettosamente gli occhi per potersene abbeverare. In Natura accade anche questo, dicesi: "lacrifagia". Foto vincitrice del "2014 Wikimedia Picture of the Year", by "Ama la Vida TV".



SURREALISMO


"Departure of the winged ship" | Vladimir Kuš



SALVAGUARDIA


«La Terra è nata 4.6 miliardi di anni fa. La prima pianta, 425 milioni di anni fa. Il primo insetto, 350 milioni di anni fa. Bastano pochi secondi per distruggere tutto... Tutto è interconnesso. Salva il pianeta».

"Salve o Planeta" | Ronaldo Tozzi



TRITTICO


😶 «Quella che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla». Lao Tze

😄 «La vita è breve come la pipì di una farfalla». Groucho, l'assistente di Dylan Dog

😏 «E se diventi farfalla nessuno pensa più a ciò che è stato quando strisciavi per terra e non volevi le ali». Alda Merini




DOC

domenica 23 aprile 2017

Cooffee?


Ricordo ancora l'inaugurazione di quel bar sotto casa, tanti anni fa. Un consistente capannello di curiosi e invitati, intorno alle dieci del mattino, sul marciapiede in attesa dell'imminente buffet. Tutti col naso all'insù, ad ammirare l'ingombrante insegna che da lì a poco ne avrebbe svelato il nome, coperta da un lenzuolo per garantire l'effetto teatrale. E dunque, giù il lenzuolo: "English Cooffee House"! Wow... Applausi! Nauseabondo nella sua ricercata raffinatezza d'altri tempi, in contrasto con l'arredo moderno che di londinese non aveva praticamente nulla, ma quel nome ci sta: d'altronde l'inglese maccheronico l'abbiamo inventato noi, e se nel caffè ci casca una "o" di troppo, non se ne accorge (quasi) nessunoo.


Detto ciò, a proposito di caffè, ecco a voi "Modishspoon", un altro marchio meidinitaly, anch'esso con due "o" affiancate, ma questa volta giuste. Buttate via il vecchio cucchiaino, da oggi c'è Modishspoon ⇩, per non... scomodare la schiuma! Ma pensa te!


E che dire di questo? ⇩ Senza dubbio il suo autore ama fare le cose in grande!


Grazie per la cortese attenzione, ma si è fatto tardi, devo andare. Mi resta appena il tempo di offrirvi "un caffè al volo"... ⇩


...volendo, anche in versione più poeticamente "country" ⇩



DOC

mercoledì 5 aprile 2017

Albatros time!


L'ovetto che vedete qui sopra pesa "appena" mezzo chilo. Cosa ne verrà fuori? Una deludente sorpresa di Pasqua? Certo che no! Mamma Natura non offre nulla che non sia grandioso... Dopo un'opportuna cova, la schiusa di quest'uovo darà infatti alla luce nientemeno che un Guinness dei primati, o meglio dei "piumati". Trattasi del Diomedea exulans, meglio conosciuto come albatros urlatore. Eccolo confrontarsi col mondo esterno: lo attende un'avventura che può durare anche 50 anni. 


Il record registrato da questo prodigioso volatile riguarda la sua apertura alare, la più ampia in assoluto sfoggiata da un uccello. Il primato risale al 1965, quando fu trovato un albatros urlatore con un'apertura alare di ben 363 cm. Qui vediamo il giovane esemplare testare la resistenza delle sue portentose ali alla forza del vento.


Presto ne scoprirà le potenzialità, di tutto rispetto. Solcando i mari, ovvero sfruttando i venti oceanici, un albatros urlatore è infatti in grado di percorrere anche 500 km. in un solo giorno, e oltre 120.000 in un anno.


When albatross fall in love. La signorina dell'albatros è decisamente intraprendente: di solito è lei a prendere l'iniziativa, coinvolgendo il compagno prescelto in un irresistibile gioco di "preliminari".


Seguirà l'accoppiamento, che darà origine ad un singolo uovo. Di esso, amorevolmente, si prenderanno cura entrambi i genitori. E l'avventura potrà ricominciare*.

DOC


(*) Sempreché glielo permetteremo: l'inquinamento e alcune tecniche di pesca che utilizzano un gran numero di ami cominciano a rappresentare una vera minaccia per l'intera specie.