mercoledì 22 giugno 2016

Lost Magic: nel regno di Jim Mckenzie


La fantasia: che gran dote! Tuttavia, essere anche bravi a disegnare...


...abili a dipingere con i colori acrilici su tela...


...e padroneggiare la grafica e l'animazione digitale...


...potrebbe non bastare. Quando la creatività smania per evadere dal piatto rettangolo che la confina, accade talvolta che in un guizzo d'estro l'artista ceda alla pressione, per misurarsi con l'impetuosa e impietosa tangibilità del nostro meraviglioso mondo a tre dimensioni.
Jim Mckenzie è riuscito benissimo anche - e soprattutto - in questo: è proprio la scultura, infatti, a riassumere tutto il talento di questo prodigioso ragazzo americano. Jim vive e lavora a New York, al momento è direttore commerciale, designer e animatore per la Aardman Nathan Love, nonchè professore alla School of Visual Arts. Per saperne di più potete visitare il suo portfolio online [http://jimmckenzie.net], da cui sono tratte le immagini di questo post; ma per capire bene di chi e di cosa sto parlando c'è solo un modo: gustarvi il suo recente spaventapasseri, "The Scarecrow".



DOC

2 commenti:

mari da solcare ha detto...

Tanto bravo quanto inquietante, Jim Mckenzie. I suoi lavori, artisticamente assai validi, hanno però qualcosa che mi fa soffrire ... Grazie comunque per l'ottima presentazione di questo giovane pieno di talento. Un abbraccio.

Pippicalzelunghe ha detto...

Proprio vero la fantasia è una gran dote caro Doc !!!
Come invidio chi riesce a esternarla così...
Ormai gli spaventapasseri non esistono più e al loro posto appesi nei rami ci sono carte stagnole o cd, e allora Samuele Bersani ha pensato bene di inventarsi il lavoro di spaventapasseri, nel nuovo album la fortuna che abbiamo !!!
Cosmoabbracci !!!