venerdì 29 agosto 2014

Donne da Favola: Nicoletta Ceccoli

"Donne da Favola" è un mio personale ed umile omaggio ad alcune tra le più brave illustratrici italiane contemporanee. Questo è il secondo post dei 5 previsti; nella stessa raccolta (link): Francesca Ghermandi, Romina Beneventi, Monica Auriemma, Elisa Penna.



Nicoletta Ceccoli* nasce nel 1973 nella Repubblica di San Marino, dove vive e lavora. Si diploma presso l'Istituto Statale d'Arte di Urbino, nella sezione di cinema d'animazione. Si dedica all'illustrazione di libri per l'infanzia, pubblicando numerose opere per le maggiori case editrici italiane (Mondadori, Fabbri, Arka, Fatatrac, San Paolo) e per alcune straniere, in Inghilterra, a Taiwan e in Svizzera. I suoi libri sono stati tradotti in Francia, Corea, Messico, Spagna e negli Stati Uniti. Per la Repubblica di San Marino ha realizzato tre serie di francobolli dedicati ai diritti dell'infanzia, al Natale e al circo. La serie dedicata al Natale riceve il premio Cavallino d'oro Bolaffi, all'autore del miglior bozzetto originale del 2001. Nello stesso anno le viene conferito il premio Andersen quale migliore illustratore dell'anno, mentre nel 2002 le sue opere per il "Pinocchio" edito dalla Mondadori ricevono l'Award of excellence da Communication Art (USA). Partecipa a numerose mostre, in Italia e all'estero (Osaka, Tokyo e Bratislava). Nel 2006 viene premiata con la medaglia d'argento dalla Society of Illustrators (New York). In quell'anno le sue opere sono esposte a Los Angeles, successivamente a Toronto e Seattle (2007), a Berlino e Manchester (2008), a Santa Monica (2009/10), a Roma (2010), a New York e Santa Ana (2011). Quest'anno ha partecipato con una esposizione monografica alla prima Biennale del Disegno di Rimini (18 aprile - 8 giugno 2014).


Qui sopra l'home page del sito ufficiale http://www.nicolettaceccoli.com; la prima immagine del banner è un invito alla collettiva dal titolo "SUGGESTIVISM: CHRONOLOGY", che si tiene in questi giorni (fino al 6 settembre) a Santa Monica, California. Le immagini che seguono sono tratte dal medesimo banner.







Una vena creativa davvero notevole, impossibile contenerla e trasmetterne appieno il fascino in un "misero" post. Inoltre penso che la sua arte si commenti da sè, così lascio la parola ancora alle immagini, per la cui didascalia mi affido all'autrice stessa: «Le mie bambine sono tutte un po’ Alice, alle prese con un corpo in trasformazione, in un mondo in continua metamorfosi. Un mondo che è illogico e incontrollabile nella sua stessa natura».




Dulcis in fundo: Nicoletta Ceccoli ha ideato (concept artist) e illustrato i personaggi per il film d'animazione "Jack and the Cuckoo-Clock Heart" (titolo originale "Jack et la mécanique du coeur"), scritto e diretto da Mathias Melzieau (autore dell'omonimo romanzo) e prodotto da Luc Besson. In Francia è uscito lo scorso febbraio, in Italia pazientiamo.


DOC


(*) Biografia non esaustiva, assemblata attingendo dal web. Foto dell'autrice tratta da un videoclip del 2011 a cura di "Le Cube".

3 commenti:

mari da solcare ha detto...

Buona l'idea del quintetto di post. Colma una mia lacuna e mi permette di apprezzare il tratto figurativo/creativo di artiste come Francesca Ghermandi e Nicoletta Ceccoli. Chi sarà la prossima designer omaggiata? Lo saprò tra qualche giorno ... Intanto grazie e un abbraccio. Buon fine settimana.

Pippicalzelunghe ha detto...

Ciaooo cerbiatuzzo !!!
Non sono molto afferrata in fumetteristica ma, devo dire che queste due disegnatrici sono troppissimo brave !!!
Mari dice chi sarà la prossima ???
Non si sa, ma a casa mia l'unico fumetto che circolava era Diabolik, uscito dalla fantasia di due fantastiche ragazze, Angela e Luciana Giussini.
Fantasticando, dolce settimana !!!

DOC ha detto...

@Maruzza - Grazie per la tua costante presenza: se ho la possibilità di colmare alcune tue lacune ne sono ben contento :) Buona serata!

@Pippi - Rieccoti finalmente! Diabolik imperversava anche nelle mie stanze, sempre mitico. Buon Settembre, carissima!