sabato 30 marzo 2013

Carissimo Enzo



Enzo Jannacci, 3 giugno 1935 - 29 marzo 2013



DOC

8 commenti:

Mari da solcare ha detto...

Mi dispiace tanto tanto. Le canzoni di Jannacci fanno parte della colonna sonora della mia vita. Era un medico: ma, anzichè il corpo, ha preferito curare il nostro spirito con le sue canzoni. Grazie, Enzo.
Grazie anche a te, DOC, per averne onorato la memoria con questo post.

Gabriella ha detto...

Caro Enzo, ora la gente "piange davvero" per te. Grazie per la tua grande ironia delle tue indimenticbili canzoni.

Buona Pasqua DOC!!!!!!!!!!!!

Vele Ivy Di Colorare ha detto...

L'anno scorso ho visto a teatro uno spettacolo con le canzoni di Jannacci e Gaber e sono stata contentissima di conoscere le opere di questo artista! Devo ammettere che prima non ne sapevo un granché, ma la sua ironia surreale mi ha catturata.
Ciao, Enzo!

curlydevil ha detto...

Al suo funerale la gente ha pianto davvero, come sorrideva ai suoi personaggi dolci e stralunati. Io in particolare ero affezionata al tipo che faceva il palo.... e non vedeva un accidenti, e ho pensato a quante volte avrei fatto ... cadere giù l'Armando.
Grazie Enzo, e grazie DOC-

Pippicalzelunghe ha detto...

Di Jannacci non conosco molto ma la notizia mi rattrista, però le sue canzoni rimangono è bene che le ascolti... Grazie Super Doc per aver dedicato questa pagina in maniera (Pop Art) così delicata.

Episodio dalle stelle alle stalle.

Grazie a Morgan e alle sue squadre di calcio, per Pasqua a Praga c'era un torneo di calcio, ha pensato bene di partecipare e di portarmi con i pallonisti. Subito sono rimasta perplessa e gli ho chiesto che cosa ci faccio in una città così bella a guardare i tornei??? E poi ho un lavoro che non mi permette di avere ferie alle feste??? Morgan mi ha risposto che io potevo andarmene a zonzo per la città e fantastico potevo portare una mia amica... allora sì, il tempo di organizzarmi per tutto e la magia si è avverata!!!Con Janette ci simo divertite un cosmo, la realtà supera la fantasia, Praga è spettacolare per la Pasqua era addobbata a festa e i musicisti armonizzavano il clima, l'ultima sera siamo saliti in un battello navigando il Moldava con cena e... incantesimo del Creato scendeva la neve mi scoppiava il cuore dalla felicità. Estasiate dalla città non abbiamo neanche un secondo di trovarci un fidanzato neanche quando siamo andate al rock caffè, il clima era festoso e tra una birra verde e l'altra dei giovanotti conturbati dal nostro conturbante profumo si sono messi a cantare con noi... e poi basta.

Arrivate a casa abbiamo trovato la rivoluzione, dopo poco ci siamo telefonate e come consolazione ci siamo trovate al bar Barcarozzo per un spriz... Fine (grazie a Dio per te)

DOC ha detto...

Buona Domenica a tutte voi, e grazie per gli accorati commenti!

@Pippi - Sono contento che te la sei spassata... Grazie per la condivisione. Dovresti scriverle in un blog, queste cose! Provaci, è più semplice di quanto sembra. Un abbraccio.

Pippicalzelunghe ha detto...

Ciao Super Doc, ormai mi conosci un pochino... lo sai che sono un disastro!!! Queste mie cose le scrivo a te perchè il tuo blog mi piace proprio tanto, ma se non ti fanno piacere commenterò solo cose pertinenti all'argomento. Inoltre ho pochissimo tempo dovrei fare un corso ma ho troppe cose da fare... cerco sempre di essere allegra ma credimi è faticosissimo esserlo sempre. Un abbraccio.

DOC ha detto...

@Pippi - Non smettere mai di aggiornarmi con le tue peripezie, carissima! Ne sentirei la mancanza!!! Buona Domenica, a te e a tutti i personaggi del tuo fantasmagorico mondo. E a chiunque altro sia "all'ascolto".