domenica 9 gennaio 2011

Latika va in vacanza


Aenictus laeviceps, army ant worker. Danum Valley Field Centre, Sabah Borneo.
Photo by Alex Wild from his website: http://www.alexanderwild.com

Nel mezzo del cammin di nostra vita, mi ritrovai... Ma questa non è una selva, anche se è oscura e un po' ci assomiglia. E io Dante non sono mica, ma una rossa formica di nome Latika... Beh, però, niente male come rima. Ma sarà bene che non mi distragga troppo: non ho mai avuto un gran fiuto, e questo è il risultato: mi avevano detto che questa strada portava ad un motel con un'intera dispensa piena di leccornie, e invece mi sono persa. E dire che ho dovuto anche prenotarmi, pare proprio che quel posto faccia grossi affari. Okay, niente panico. Vediamo un po'...
Questi strani fili d'erba argentati sembrano diradarsi, verso quella direzione. Sì, ecco... una piana. Che strani questi solchi pieni di rugiada. Ooops! Scivolooo! Whew! Fortuna che sotto c'era questo... Ma cos'è? Sembra l'ingresso di un tunnel. Ah, no no. Lì non ci entro davvero. E' tutto schifosamente pieno di fili appiccicosi di una roba giallastra. Mi toccherà arrampicarmi di nuovo...
Che strano questo cespuglietto, ha i fili tutti in fila. Ora però ho bisogno di riprendere fiato. Quel bulbo molliccio là sotto sembra fare al caso mio. Ah, bene. Un piccola sosta e... Diamine! Ma qui ondeggia tutto. Magari ne vien fuori un grosso verme che mi divora in un sol boccone. E più in là ce n'è anche un altro. Brrr! Due terribili vermoni. Un riparo, presto! Dietro a quel promontorio. Bene. Qui non mi vedranno. Mi infilerei in una di queste due grotte gemelle, ma chissà che non siano già abitate.
- C'è nessunooo?!!
- ...unooo! ...unoo!
Buffo. Urli in una e l'eco vien fuori dall'altra. Però c'è troppa aria qui: meglio un posto più riparato... Quei due lunghi cuscinetti rosa sembrano formare un letto perfetto. Sì sì. Decisamente comodo, morbido, anche se un po' umido. Non per niente mi sono portata il sacco a pelo. Ormai è notte fonda e un pisolino è proprio ciò che ci vuole.

All'alba...
- Screeek!
- Aiuto! Il mostro umano!!! Fuggite, sorelle! E' una dannata trappola!
- ACCIDENTI!!! ANCORA FORMICHE NELLA MIA DISPENSA! ADESSO CI PENSO IO!
- Aspettate... Ma quella è Latika! Che caspita ci fa sul collo del mostro?
- Tranquille compagne! Continuate a correre, mentre io mi occupo di questo vecchio gigante: ormai ne conosco ogni millimetro.
- MA COS'E' CHE MI PIZZICA DIETRO LA TESTA? AHIA! ECCO! LO SAPEVO! MI E' TORNATO IL TORCICOLLO! MALEDETTE FORMICHE, ASSAGGERETE IL MIO INSETTICIDA! MA DOVE VI SIETE NASCOSTE? E COSA DIAVOLO MI E' ENTRATO NELL'OCCHIO? MI BRUCIA... VENITE FUORI, MALEDE... EE... EEETCIUUU'! OHI, OHI, ANCHE IL RAFFREDDORE ADESSO. NON MI SENTO PER NIENTE BENE... CREDO CHE TORNERO' A LETTO, MA CON VOI FARO' I CONTI DOPO, CI POTETE GIURARE! MI AVETE SENTITO?!?
- Screeek!

Poco dopo, nella dispensa...
Wow! Che avventura! E che volo con quello starnuto! Ma ora ci sono, e in più è tutto solo per me, le altre sono fuggite... Miele, marmellata, biscotti... Grazie, balordo d'un vecchiaccio!

DOC

3 commenti:

Mari da solcare ha detto...

Ca-ri-ni-ssssi-mo!! L'avevo capito che Latika era su un umano. Complimenti, dr. Peter!

Vele Ivy ha detto...

Simpatica Latika! Il nome viene dalla protagonista di "The millionaire"?

Doctor Peter and Mister Hook ha detto...

@Maria - Furba come Latika, gentile come Maria.

@Vele - Ci hai visto giusto: quel nome, i protagonisti e la storia di quel film mi sono rimasti profondamente impressi.

@Tutti - Sulla foto il link ad un sito che contiene meravigliose immagini di formiche e simili. Fa un po' senso, ma è un inno alla grandezza della "piccola" natura.