giovedì 9 dicembre 2010

Ode semiseria al Tiramisù


TiramisùOh, Tiramisù

Un'estasi dal piattino

scateni sul palato
ad ogni cucchiaino
supremo e prelibato.

Soffici savoiardi,

leggeri leggeri,
ne mangio a miliardi
senza darmi pensieri.

La crema al mascarpone

l'han fatta proprio bene,
come il latte di Giunone
mi dà forza nelle vene.

Ma ecco un altro gusto:

è il caffè della moka,
energico e robusto
come un colpo di bazooka.

Cacao amaro amaro

contrasta la dolcezza
in un connubio raro
d'infinita squisitezza.

Scaglie di cioccolato?

Non me l'aspettavo...
Colui che t'ha creato
è stato proprio bravo!

Con te, Tiramisù,

sorride il mio banchetto:
tagliatelle al ragù
e arrosto di capretto.


DOC

4 commenti:

Mari da solcare ha detto...

Al tiramisù prelibato
I sinceri miei rispetti.
Ma ai piaceri del palato
Antepongo altri diletti:

Di avere un corpo snello,
una pancia un po’ più magra.
Di indossare, a Mondello,
un bikini per la sagra.

Perciò, Peter che mi tenti:
io ti dico: vade retro!
Ma tu giochi e non mi senti.
Io comunque non arretro.

Pur se adoro i savoiardi
E la crema di caffè
Io di giorno mangio i cardi
E la sera solo un the!

gattonero ha detto...

Poetare è un gran bel dono,
ma chi non lo sa fare
si deve accontentare:
mezzo di tutto è mio!

Doctor Peter and Mister Hook ha detto...

@Maria - «Amara sconfitta per l'uomo che vola pazzo, travolto sul suo stesso terreno di battaglia da due chili e mezzo d'ironia che un'agguerrita Maria gli ha rivolto senza pietà. Ha intenzione di reagire a questo duro colpo, Doctor Peter?»
- «Non ora, grazie. Sto mangiando...»

@Gattonero - Chi mangia da solo si strozza: benvenuto a questa mensa e buon appetito.

Mari da solcare ha detto...

Che bella questa sezione! Ognuno cerca i suoi Tiramisù: fare un giro con te in rima al ... blog mi rallegra. Un abbraccio.