domenica 28 novembre 2010

Doctor Peter racconta / 9° episodio:
Chat au chocolat

Gli episodi di questa serie sono autoconclusivi: possono essere letti anche singolarmente, essendo collegati tra loro solo da piccoli spunti o da personaggi già presentati. L'elenco completo delle pubblicazioni si trova in fondo.


- Che cavolata!
- Di che parli, Michelle?
- Del ridicolo racconto che ha scritto questo qua. Una storia sulle invasioni aliene che si interrompe con una squallida battutaccia. Non credo che tornerò su questo stupido blog. Tu invece che fai?
- Sto chattando su "Omegle".
- Wow! Hai beccato qualcuno che non sia il solito arrapato che sbava sulla tastiera?
- Beh, sì. Almeno così sembra... E' austriaco. Si chiama Manuel.
- Ah. E che fa di bello Manuel?
- E' in partenza. Dice che domattina prende l'aereo da Vienna, e indovina per dove...
- No. Non mi dire che viene a Roma! Che bello, così vi incontrerete.
- See, figurati! Neanche lo conosco. E poi non ce n'è bisogno, ho già un ragazzo.
- Ma dai, gli sconosciuti vanno conosciuti. Già vi vedo... «Manuel e Samantha»... suona proprio bene, sai?
- La vuoi piantare? Dammi una mano, piuttosto. Mi ha chiesto qual'è la strada più breve per l'hotel, e lo sai che io sono una frana in queste cose.
- Lascia fare a me. Dove alloggerà?
- Al Palace, in via Veneto.
- Wow! Un 5 stelle! Questo tipo mi piace sempre di più. Passami il portatile.
- Va bene, ma poi chiudi. Federico mi aspetta alle sette e tu devi ancora finire di prepararti. Se vuoi che t'accompagni al cine bisogna che ti dia una mossa.
- Tranqui, sorellona, non farò attendere il tuo "Romeo". E comunque ricorda che se non fosse stato per te avrei anch'io il mio "Romeo" pronto a portarmi al cine senza tante paranoie.
- Uffa, ancora con quella storia? Te l'ho detto mille volte, non è colpa mia se t'ha lasciata.
- See, see...

Il giorno dopo...
- Come ti dicevo, Federico, Michelle non me l'ha ancora perdonata.
- Non fartene una colpa, Samantha: l'hai fatto solo per il suo bene. Le passerà, vedrai. Piuttosto, sai una cosa? Come fai l'amatriciana tu non la fa nessuno.
- Lo so, lo so. Ma aspetta a parlare: ho in serbo ancora una bella sorpresa per te...
- Anch'io tesoro. - Così dicendo, Federico estrasse dalla tasca un piccolo cofanetto bordeaux, e lo aprì mostrandole il contenuto.
- Nooo, ma... è fantastico. Ma perchè? Ti sarà costato una fortuna.
- La mia fortuna è averti incontrata, Samantha. E questo anello lo dimostra. Mi vuoi sposare?
- Fede, io...
DIN DON!
- Ehm... Aspettavi qualcuno, cara?
- Veramente... no. Vado ad aprire.
Sull'uscio un'omone di due metri e venti dall'aspetto ripugnante che stringeva in mano un minuscolo mazzolino di fiori secchi esordì: - Puonciorno ammore mio. Zono arrivato puntualissimo, vero? Dare te un krosso bacio.
Samantha non fece in tempo a ritrarsi che l'energumeno la strinse in un abbraccio soffocante e le stampò un viscido bacio sulle labbra.
- Ma insomma, Samantha, chi diavolo è questo qui?
- Non... non lo so. Te lo giuro.
- Spergiura. Era questa la tua sorpresa?! E io che volevo...
- Federico, calmati! Ora che ci penso, credo d'aver capito... Ma fidati, io non c'entro niente - si difese Samantha, e aprendo il frigorifero aggiunse: - La sorpresa era... questa. - Così dicendo posò sul tavolo un bel dolce al cioccolato a forma di cuore finemente decorato.
- Che fai, mi prendi in giro? Arriva questo qui, ti chiama "ammore", vi baciate... Non sono mica scemo. E in quanto alla sorpresa, sai cosa ne faccio? - Furioso, prese il dolce e glielo scagliò contro, ma lei si scansò, così il cioccolato andò a spalmarsi sul pancione dell'austriaco, che si imbestialì e gli mise le mani al collo deciso a strozzarlo, e non demordeva, nonostante Samantha gli fosse saltata sull'enorme schiena per difendere il suo ex-amore...
Nel frattempo, sullo schermo del portatile campeggiava un nuovo messaggio e-mail: «Mittente: Michelle. Testo: 1-1».

2 commenti:

Charmless Man ha detto...

Aauhauhahu ma noo povera torta al cioccolato! xD
Povero Fede...sicuramente non poteva prendere bene una situazione del genere. Credo che anch'io avrei fatto la stessa cosa..magari prendendo una mira migliore eh!
Buona notte geniaccio!

Doctor Peter and Mister Hook ha detto...

@Charmless - Vero. Una favolosa torta al cioccolato è stata qui sacrificata... Non lo farò più, giuro. Io e il cioccolato siamo pappa e... ciccia :) Ciao Captain. Grazie della visita