mercoledì 14 luglio 2010

Tre quarti


Tre gli stati della materia:
solido, liquido, gassoso.
Ma un quarto,
che consistenza avrebbe?
Io lo vorrei come terra
prima dell'uomo, come mare
calmo e burrascoso, come cielo
rivolto all'infinito.

Tre le dimensioni:
lunghezza, altezza, profondità.
Ma una quarta,
che piega seguirebbe?
Io la vorrei come vento
mutevole, come pensiero
astratta, come fantasia
rivolta alla felicità.

Tre sono i tempi:
passato, presente, futuro.
E un quarto,
tu lo sai come sarebbe?
Io lo vorrei come sogno
mai infranto, come attimo
colto fuggente, come speranza
rivolta all'avvenire.


DOC

7 commenti:

Maridasaro ha detto...

Intrigante far balenare la possibilità di dimensioni altre...

Quillz ha detto...

Gli scrittori creativi sono più grandi delle cause che rappresentano. (Edward Morgan Forster). Ci vuole una bella fantasia per scrivere qualcosa del genere e un ottima scioltezza per trasmettere quello che si pensa. Mi è venuto in mente che anche il Dio cattolico è trino. Se ci fosse una sua quarta rappresentazione, come sarebbe?

Doctor Peter and Mister Hook ha detto...

Grazie Maria. E grazie Quillz: la citazione mi commuove, ma temo di non esserne all'altezza. Per quanto riguarda la Santissima Trinità, penso di averla involontariamente sottintesa nella poesia. L'interrogativo su un'ipotetica quarta rappresentazione di Dio lo lascio aperto...

gattonero ha detto...

A occhio, da profano, forse la quarta dimensione di Dio siamo noi: è l'uomo, a sua volta con sue proprie dimensioni, suoi 'credo', sue diversità, ma sempre e solo Uomo.
Se mai quest'uomo si rendesse conto di essere il 25% di un'entità superiore, magari astratta, forse smetterebbe di distruggersi, nelle persone e nella terra che lo ospita.

Doctor Peter and Mister Hook ha detto...

Interessante la tua filosofica interpretazione. Anche se mi sembra un po' esagerato il 25 percento: per quanto grasso possiamo metter su non raggiungeremo una tale massa :).
Ma penso anche che il nostro ruolo sia di indubbia importanza, in questo universo, e concordo sulla necessità di una maggiore consapevolezza. Buona giornata.

Mari da solcare ha detto...

Acc... se foste più vicini, vi inviterei alle cenette filosofiche.
Intanto il problema vero è .... gemelli, sagittario o leone?

Mari da solcare ha detto...

Ormai lo so: Lei è blogger gemelli,
autore di versi assai belli.
Dietro i voli di ardita fantasia
cela essenza di pensieri e spruzzi di malinconia.
Che la vita le sia dolce sorella
e nella sua notte brilli sempre una stella.